ICCI – Camera di Commercio Indiana per l'Italia
Yoga

International Day of …

Non c’è dubbio, Giugno 2015 è il Mese dello Yoga per eccellenza e sarà un mese di enormi potenziali per ciascun percorso di autorealizzazione e per l’evoluzione globale. L’Onu ha proclamato il 21 giugno “Giornata internazionale dello Yoga” accogliendo una richiesta presentata in settembre dal primo ministro indiano Narendra Modi.  È un evento di portata storica se si pensa all’importanza dello Yoga quale strumento pratico per godere di una vita più salutare in tutti i sensi (fisico, emotivo, mentale, spirituale). Al di là di qualsiasi reinterpretazione moderna, infatti, l’essenza rivoluzionaria di questa antichissima disciplina-scienza-scuola di vita di oltre 4000 anni rimane coraggiosamente questa: sperimentare stati di profondo benessere è un diritto dell’uomo  e un dovere per l’intera umanità dal momento che siamo tutti collegati; se miglioriamo le nostre condizioni di vita, facciamo un gran bene a chiunque ci circonda, un effetto domino molto virtuoso che si può leggere tra le righe del famoso mantra  OM TAT SAT, Tu sei Quello.
L’Unione è la parola che sintetizza lo Yoga, parola che proprio questo letteralmente significa (dalla radice sanscrita “yug”, “legare”). Unione che vuol dire integrazione, armonia degli opposti, consapevolezza,  integrità, intensità di vivere qui e ora. E dunque, azione concreta nella quotidianità. Se ancora qualcuno associa le pratiche yoga a una mistica ascetica slegata dal resto del mondo, può prepararsi a cambiare idea definitivamente. E’ uno degli equivoci maggiormente in voga negli ambienti di ricerca, spirituali e non. Provate a stare chiusi in una stanza con un gruppo di persone tutte per qualche motivo arrabbiate, che emanano collera e aggressività senza averne il benché minimo controllo. Il loro stato d’animo (stato dell’anima = Coscienza) influenzerà il vostro humus emozionale più di quanto possiate immaginare. E questo vale, ovviamente, anche al contrario: tutti insieme appassionatamente in una stanza in cui la presenza mentale vigila su qualsiasi emozione procurando un contagio di sicuro più piacevole. Agire sulla Coscienza o piano spirituale (invisibile), insomma, vuol dire agire contemporaneamente anche sul piano materiale. Lo conferma anche la fisica quantistica, ora. Lo Yoga lo affermava, e sperimentava già 5000 anni fa!

Fa ben sperare, dunque, il “contagio energetico” che potrà esserci il 21 giugno – che tra l’altro è il Solstizio d’estate (il Sabbat della Luce e del Sole, il giorno più lungo dell’anno) – quando in tutte le parti del mondo gruppi più o meno vasti di persone si riuniranno nel nome dello Yoga emanandone l’essenza di condivisione e gioia.

Programmi previsti nella giornata a Milano

CONSOLATO GENERALE DELL’INDIA MILANO

INDIA GOLF CUP – DISCOVERING INDIA